Studi effettuati dalla equipe della dott. Elisabeth Barbier dell’università di Baltimora hanno portato alla scoperta di un gene PKCI/HINT che “disattivato” indurrebbe comportamenti antidepressivi,  riducendo i livelli di ansia
Lo stadio degli esperimenti è ancora sugli animali.