abbraccio_benefici

L’ab­brac­cio è una vera e pro­pria tera­pia per il man­te­ni­men­to del­la salu­te e del benes­se­re. E’ un gesto pri­mor­dia­le e rap­pre­sen­ta il pri­mo momen­to di con­tat­to tra la mam­ma e il bam­bi­no dopo la sua nasci­ta.
I van­tag­gi del­l’ab­brac­cio sono sia fisi­ci che psi­co­lo­gi­ci e pos­so­no coin­vol­ge­re chiun­que, tan­to che anche in Ita­lia è nata una rete dedi­ca­ta gli Abbrac­ci Libe­ri, cono­sciu­ti all’e­ste­ro come Free Hughs. E se il buo­nu­mo­re vi abban­do­na pro­prio quan­do non ave­te nes­su­no da abbrac­cia­re, pro­va­te la Sil­vo­te­ra­pia e abbrac­cia­te un albe­ro.

Ecco i 10 maggiori benefici di un abbraccio.

1) Rin­gio­va­ni­re

Un sem­pli­ce abbrac­cio ha effet­ti bene­fi­ci sul­l’os­si­ge­na­zio­ne del san­gue. Il pote­re del­l’ab­brac­cio è nel con­tat­to tra due cor­pi. Quan­do abbrac­cia­mo una per­so­na, raf­for­zia­mo il suo orga­ni­smo sti­mo­lan­do la pro­du­zio­ne di emo­glo­bi­na, che tra­spor­ta l’os­si­ge­no ai tes­su­ti. Quan­do essi rice­vo­no ossi­ge­no, han­no con sé una nuo­va ener­gia che per­met­te al nostro cor­po di rin­gio­va­ni­re.

2) Gua­ri­re

L’ab­brac­cio è par­te di un vero e pro­prio per­cor­so di gua­ri­gio­ne. E’ per que­sto che si par­la tal­vol­ta di abbrac­cio-tera­pia. Gli abbrac­ci sti­mo­la­no nel nostro orga­ni­smo la pro­du­zio­ne di sostan­ze bene­fi­che che per­met­to­no l’au­to­gua­ri­gio­ne e l’au­to­ri­pa­ra­zio­ne del­le cel­lu­le e dei tes­su­ti. Abbrac­cia­re un amma­la­to, dal pun­to di vista inte­rio­re, rega­la un pic­co­lo momen­to di sol­lie­vo.

3) Benes­se­re

L’ab­brac­cio è un gesto reci­pro­co e gra­tui­to. Un abbrac­cio non costa nul­la e non richie­de mol­to tem­po. E’ un vero e pro­prio dono reci­pro­co, bene­fi­co per entram­be le per­so­ne che si abbrac­cia­no, che si dona­no calo­re e con­for­to a vicen­da. E’ inol­tre un gesto posi­ti­vo di riap­pa­ci­fi­ca­zio­ne. Aiu­ta le per­so­ne a sfo­gar­si e ad aprir­si agli altri.

4) Auto­sti­ma

Rice­ve­re e dona­re un abbrac­cio miglio­ra l’au­to­sti­ma e le capa­ci­tà intel­let­ti­ve, oltre che le com­pe­ten­ze lin­gui­sti­che e il QI nei bam­bi­ni. Stu­di scien­ti­fi­ci han­no dimo­stra­to che in gene­ra­le que­sto gesto reci­pro­co faco­ri­sce l’au­to­sti­ma e le capa­ci­tà men­ta­li sia del­la per­so­na che abbrac­cia che di chi vie­ne abbrac­cia­to.

5) Depres­sio­ne

L’ab­brac­cio può esse­re con­si­de­ra­to come una tera­pia natu­ra­le e com­ple­ta­men­te gra­tui­ta con­tro la depres­sio­ne. Gli scien­zia­ti del Cana­dian Com­mu­ni­ty Health Sur­vey han­no sco­per­to che colo­ro che rice­vo­no fre­quen­ti dimo­stra­zio­ni di affet­to, che si mani­fe­sta­no con abbrac­ci e carez­ze, pre­sen­ta­no un rischio infe­rio­re di anda­re incon­tro a depres­sio­ne e distur­bi men­ta­li rispet­to a colo­ro a cui non ven­go­no mai dedi­ca­ti gesti gen­ti­li.

6) Stress

Abbrac­ciar­si è un otti­mo rime­dio per alle­via­re lo stress. Lo han­no dimo­stra­to gli scien­zia­ti del­la Medi­cal Uni­ver­si­ty di Vien­na. Il meri­to è del­l’os­si­to­ci­na, una sostan­za cono­sciu­ta come ormo­ne del buo­nu­mo­re. L’os­si­to­ci­na vie­ne rila­scia­ta dal nostro orga­ni­smo duran­te gli abbrac­ci, con­tri­buen­do a con­tra­sta­re lo stress. L’ef­fet­to anti­stress del­l’ab­brac­cio sareb­be mag­gio­re tra per­so­ne che si cono­sco­no e che si voglio­no bene.

7) Mam­ma e bim­bo

L’ab­brac­cio è il più natu­ra­le e spon­ta­neo gesto d’af­fet­to tra mam­ma e bam­bi­no. Se il bam­bi­no pian­ge, non c’è nul­la di più effi­ca­ce di un abbrac­cio per cal­mar­lo. Solo l’ab­brac­cio del­la mam­ma può cal­ma­re real­men­te il neo­na­to. La psi­co­te­ra­peu­ta sta­tu­ni­ten­se Vir­gi­nia Satir dice­va: “Ci ser­vo­no 4 abbrac­ci al gior­no per soprav­vi­ve­re. Ci ser­vo­no 8 abbrac­ci al gior­no per man­te­ner­ci in salu­te. Ci ser­vo­no 12 abbrac­ci al gior­no per cre­sce­re”.

8) Memo­ria

Abbrac­ciar­si miglio­ra la memo­ria. Per sti­mo­la­re il nostro cer­vel­lo a ricor­da­re meglio ciò che di impor­tan­te ci acca­de, impa­ria­mo ad abbrac­ciar­ci più spes­so. Come nel caso del­l’ef­fet­to anti­stress del­l’ab­brac­cio, il meri­to sareb­be anco­ra una vol­ta del­la pro­du­zio­ne di ossi­to­ci­na, come sot­to­li­nea­to da par­te dei ricer­ca­to­ri austria­ci. Se tra le due per­so­ne che si abbrac­cia­no esi­ste una fidu­cia reci­pro­ca, la tera­pia del­l’ab­brac­cio fun­zio­na meglio.

9) Cuo­re

Un sem­pli­ce abbrac­cio con­tri­bui­sce a miglio­ra­re la salu­te del cuo­re. Uno stu­dio pub­bli­ca­to su Psy­cho­so­ma­tic Medi­ci­ne ha evi­den­zia­to che gli abbrac­ci pro­du­co­no degli effet­ti posi­ti­vi sul­la salu­te del cuo­re, con par­ti­co­la­re rife­ri­men­to alle don­ne. Nel­le don­ne, dopo una serie di abbrac­ci, è sta­to evi­den­zia­to un calo del­la pres­sio­ne san­gui­gna e del cor­ti­so­lo, a bene­fi­cio del cuo­re e del­la cir­co­la­zio­ne san­gui­gna.

10) Ansia

In caso di ansia e pani­co l’ab­brac­cio può diven­ta­re una vera e pro­pria tera­pia. La pro­du­zio­ne di ormo­ni del benes­se­re nel cor­so di un abbrac­cio è in gra­do di sti­mo­la­re una sen­sa­zio­ne di mag­gio­re cal­ma e di pace. La sti­mo­la­zio­ne del­la pro­du­zio­ne di endor­fi­ne avvie­ne gra­zie agli abbrac­ci fre­quen­ti. Per otte­ne­re degli effet­ti posi­ti­vi dagli abbrac­ci, a pare­re degli esper­ti, ne sono neces­sa­ri da 4 a 12 al gior­no. 4 abbrac­ci al gior­no sono suf­fi­cien­ti per man­te­ne­re la nor­ma­le tran­quil­li­tà, men­tre la dose mas­si­ma di abbrac­ci con­tri­bui­sce ad alle­via­re ansia e ango­scia.

Mar­ta Albè
da: http://www.greenme.it

Fon­te foto: shoyu.com